Otto consigli fondamentali per la trasformazione digitale delle imprese

Otto consigli fondamentali per la trasformazione digitale delle imprese

Anche se la crisi del coronavirus ha dimostrato che la trasformazione digitale è fondamentale per rimanere competitivi e anche se molte aziende hanno dovuto fare questo passaggio all'ultimo momento, per poter continuare ad operare in pieno periodo di isolamento, tuttavia resta ancora molto da fare per la digitalizzazione delle imprese nel nostro paese. La maggior parte delle aziende, sia PMI sia grandi imprese, hanno computer e connessioni internet, ma non tutte hanno una reale presenza digitale. Pertanto, c'è ancora molto lavoro da fare nella digitalizzazione delle aziende italiane.

 

In CEDEC, Società di Consulenza in Organizzazione Strategica, leader in Europa nella gestione, direzione e organizzazione di imprese familiari e PMI dal 1965, desideriamo che le aziende siano quanto più competitive possibile e che siano più preparate per i cambiamenti e per le sfide del futuro. Per questo, comprendiamo l'importanza cruciale della trasformazione digitale e di ciò che questo significa per le aziende.

 

Partendo dalle raccomandazioni contenute in questo articolo, si possono trarre otto consigli fondamentali per la digitalizzazione delle imprese e anche indicazioni per evitare le principali resistenze che ne rallentano e ne ostacolano il processo.

 

La base è nell'ascolto

 

Le imprese devono ascoltare i loro clienti e la popolazione in generale, poiché sono loro ad informarle su quali cambiamenti stanno già avvenendo e su quali siano fondamentali. Questi indicano quali tecnologie verranno adottate e in quale arco temporale.

 

Avere un obiettivo

 

Non basta semplicemente pensare di colmare il divario digitale in astratto. L'impresa deve disporre di una tabella di marcia e di un chiaro obiettivo verso cui dirigersi. In questo modo, sarà in grado di capire che cosa sta facendo e perché, oltre ad impegnarsi nella trasformazione digitale.

 

Il tempo è denaro

 

Detto più chiaramente: nella trasformazione digitale le decisioni devono essere prese in modo rapido. Questo significa, sia fare un rapido balzo in avanti verso le nuove tecnologie, sia riconoscere e correggere in modo dinamico gli errori, senza attendere troppo a lungo.

 

Bisogna uscire dalla zona di comfort

 

È difficile, ma la trasformazione digitale lo impone. Le imprese non devono stazionare ad occuparsi solo delle attività che conoscono. Ad esempio, dovrebbero prendere come termine di paragone, industrie diverse dalla propria, oppure essere in grado di collaborare con altre società, anche se non lo hanno mai fatto prima.

 

La tecnologia è essenziale per la strategia aziendale

 

Trasformazione digitale non significa soltanto l'acquisto di nuovi computer e il salvataggio di alcuni file nel cloud. Significa anche presupporre che le nuove tecnologie siano diventate una parte fondamentale della strategia imprenditoriale e che si agisca basandosi su questo.

 

L'azienda deve essere "consumatore-centrica"

 

Negli ultimi tempi si parla molto della strategia customer centric, importando l'espressione dell'Inglese. Tutta questa strategia deve porre il consumatore al di sopra di ogni altro elemento. Lo stesso vale per i processi di trasformazione digitale. Bisogna sempre pensare a questi processi e a come miglioreranno le esperienze dei consumatori.

 

La trasformazione digitale deve interessare l'intera organizzazione

 

Non si tratta solo del Dipartimento IT, ma dell'intera azienda in modo trasversale. Inoltre, il cambiamento non consiste solo nel "fare le stesse cose di prima con nuova tecnologia", quanto piuttosto nel cambiare l'essenza di quello che si fa e di come lo si fa.

 

Il percorso non avrà mai termine

 

Infine, uno dei punti più complessi per le imprese è costituito dal fatto che il processo di digitalizzazione non ha un termine. La tecnologia è in costante evoluzione e, con essa, anche l'azienda deve continuare a mutare.

 

In CEDEC, Società di Consulenza in Organizzazione Strategica, invitiamo tutte le aziende, soprattutto le piccole e medie imprese, ad abbandonare ogni timore verso la digitalizzazione e a rimuovere quegli impedimenti che ostacolano o rallentano la loro trasformazione digitale. Fare il salto tecnologico è fondamentale per preservare l'eccellenza imprenditoriale e per proseguire con l'evoluzione dell'impresa.

 

Design by IDWeaver